Partner ufficiale di

Camilla Verdacchi

Il Papa “tecnologico” che non rinunciava ai filetti di baccalà

“La tavola per il Papa non è ancora pronta: mancano i filetti di baccalà…”
E’ proprio così: al Vaticano ha regnato un Papa che quasi ogni giorno esigeva di avere in tavola una delle più squisite specialità romane.

Croccanti, dorati, profumatissimi…
I filetti di baccalà alla romana, accompagnati dalle “puntarelle” di cicoria insaporite con aglio, vino bianco e acciughe sott’olio tritate, sono una delle cose che a Roma è strettamente necessario assaggiare, almeno una volta nella vita.

Papa Pio XII, almeno tre o quattro volte la settimana, voleva avere davanti a se esattamente questo pasto, che doveva essere confezionato sempre dalle stesse mani: quelle der “Filettaro a Santa Barbara” a Largo dei Librari, nella (poco distante dal Vaticano) via dei Giubbonari.

I filetti di baccalà alla romana: solo a guardarli farebbero venir fame a qualsiasi ora del giorno…


Un locale che ormai possiamo definire famoso in tutto il mondo per questa gustosa specialità, per assaggiare la quale in molti sono disposti a fare disciplinatamente lunghe file, pur di arrivare all’agognato banco al di la del quale sfrigolano i  due enormi pentoloni d’olio, dai quali i croccanti, dorati e rigonfi filetti escono come da delle cornucopie…

“Er filettaro a Santa Barbara” con la sua immancabile fila per arrivare al banco, e il consueto affollamento ai tavolini

Si narra che il Pontefice, ogni giorno, inviasse presso il frequentatissimo locale il suo segretario particolare, dandogli il preciso incarico di ritornare con la preziosa “mappatella”, a costo di attenderla o fare la fila per delle ore, e che la sua esigenza di baccalà alla romana non si limitasse alla sola giornata del venerdì, in cui il culto cristiano prescrive di non mangiare carne.

Un piacere gastronomico che il giornalista e critico d’arte Antonello Trombadori “codificava” in questi versi:


«Pe’vvedé si er filetto è al punto ggiusto

de colore de scrocchio e de frittura

devi arivà a sentì coll’occhi er gusto

e immagginatte l’inzaporitura

và a li Librari se li voi guardà

e si te vòi ‘mparà l’arte e er talento

de ‘mbiancà de pastella er baccalà”



Una bontà che può essere servita a un Papa.
Peraltro, Papa Pio XII, al secolo Eugenio Maria Giuseppe Giovanni Pacelli, era profondamente romano; la sua figura e il suo ruolo nel corso del secondo conflitto mondiale stanno ancora venendo profondamente esaminati dagli storici, ma sul suo amore per la sua città e per le tradizioni capitoline non ci sono mai stati dubbi.

Fu il primo pontefice a usare la radio e il cinema per diffondere il suo messaggio, ma sulla gastronomia non transigeva: per quella egli amava “pescare” (è proprio il caso di dirlo) nelle più antiche tradizioni romane.

Antonello Trombadori, al centro, sorridente, con la camicia bianca, autore dei versi romaneschi che decantano “Er Filettaro”

Condividi via

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su skype
Condividi su telegram

Roma ti appassiona? Come ti capisco...
Perchè non esplori i tour che ho preparato per Te?

Alcune recensioni di persone che ho avuto il piacere di guidare nei miei tour

Daniela L.
Daniela L.
Il tour che volevo
Leggi Tutto
Il tour del Colosseo, Foro e Palatino che volevo fare da tanto tempo. Camilla è stata una scelta perfetta. Preparata, cordiale, paziente con le mie moltissime domande. La consiglierò ai miei amici. Grazie Camilla!
Fabio T.
Fabio T.
Interessanti le Piazze di Roma
Leggi Tutto
Io e mia moglie abbiamo fatto con Camilla il tour delle Piazze di Roma. Sebbene all'inizio fossi un po' scettico e avessi preso questo tour su suggerimento di mia moglie, devo dire che si è rivelato spettacolare, e che Camilla è stata una guida semplicemente fantastica.
Gianna B.
Gianna B.
Esplorazione del Vaticano da ricordare
Leggi Tutto
Avevo sempre cercato di immaginare che cosa ci fosse dietro le porte del Vaticano. Questo tour mi ha finalmente fatto conoscere una realtà che da tutta la vita mi incuriosiva.
Roberto R.
Roberto R.
Roma in un giorno
Leggi Tutto
Senza affaticarci abbiamo potuto vedere in una sola giornata tutti i più famosi scorci di Roma, riconoscendo anche molti luoghi visti nei grandi film del cinema italiano. Una giornata che suggerirei di fare a chiunque vada a Roma.
Cristina C.
Cristina C.
Foro e Palatino
Leggi Tutto
Il Colosseo lo conosciamo tutti, ma forse conosciamo meno il Foro Romano e il Palatino. Camilla ha un modo perfetto di farti "viaggiare" nella Roma Imperiale, tra dati storici, curiosità, segreti... Una giornata non solo splendida, ma anche utile, molto utile!
Luigi Z.
Luigi Z.
Da insegnante vi dico: andateci.
Leggi Tutto
Ho insegnato per tutta la vita Storia e Lettere nelle scuole superiori, e pensavo che un tour come quello del Colosseo fosse in grado di dirmi poco, e infatti lo avevo organizzato più che altro per mia moglie e mia figlia. In realtà, questa guida ha saputo illuminare alcuni aspetti della vita dei cittadini dell'Urbe romana che mi erano del tutto ignoti. Su Roma non si sa mai abbastanza.
Emma G.
Emma G.
La Cappella Sistina è un'emozione incredibile
Leggi Tutto
Prima di fare questo tour del Vaticano sapevo che la Cappella Sistina è una delle opere d'arte più importanti e famose del mondo, ma mai avrei immaginato l'emozione che entrare in quel luogo mi ha provocato. Non ci sono parole per descriverla. Grazie Camilla, per la tua guida sapiente e completa.
Mara K.
Mara K.
Che bello il tour delle piazze!
Leggi Tutto
Quando pensiamo alle piazze di Roma immaginiamo sempre quelle più famose, come Piazza di Spagna o Piazza Navona. Ma chi non è di Roma, come me, spesso non sospetta neanche quanto possano essere belle molte altre piazze di questa città incredibile! Vi consiglio di fare questo tour con la signora Verdacchi, non ve ne pentirete!
Precedente
Successivo

Vuoi inviarmi la tua recensione?

Se hai fatto un tour con me e vuoi far conoscere le tue impressioni, invia la tua recensione.

it_ITITA